Ubud: 10 cose da non perdere

La città di Ubud è considerata da molti l’epicentro delle arti e della cultura a Bali. Ubud ha oggi  la nomea di luogo con un’atmosfera positiva, forse spiegando perché così tanti artisti e naturalisti si sono stabiliti nelle aree verdi e rigogliose della città.

Anche se il turismo a Ubud sta crescendo molto più velocemente di quanto la città possa sopportare, c’è ancora una certa tranquillità e felicità nell’aria pulita. La città è diventata un rifugio popolare e pacifico dalle feste e dalla follia di Kuta, a sole due ore di distanza.

01. Monkey Forest Ubud.

Mappa della Monkey Forest, Ubud, Bali.
Mappa della Monkey Forest, Ubud, Bali.

L’ombreggiata e verde Monkey forest di Ubud è la sosta in città più popolare per i turisti. Centinaia di scimmie macaco giocose e interattive danno il nome alla foresta sacra e vagano liberamente attorno ai baldacchini e al complesso del tempio.

Passeggiare per i tortuosi sentieri in mattoni coperti di muschio della Monkey forest è un ottimo metodo per sfuggire al caldo del pomeriggio, ma badate alle vostre cose. Il costante flusso di turisti ha reso le scimmie abbastanza audaci da raggiungere persino le tasche dei visitatori alla ricerca di qualcosa di interessante.

02. Shopping in Ubud.

L’afflusso di turismo in Ubud mescolato alla presenza di così tanti artisti ha dato inizio all’apertura di molte boutique e negozi singolari. A differenza della spiacevole sensazione di shopping da spiaggia a Kuta, Ubud offre un’esperienza molto più sofisticata.

I negozi locali sono pieni di oggetti originali e bellissimi, opere d’arte, sculture, gioielli e regali da portare a casa. Il vasto mercato coperto di Ubud si rivolge principalmente ai turisti in cerca di souvenir economici. Assicurati di contrattare i prezzi – è prevista la contrattazione – o potresti finire per pagare il triplo per quello che vale qualcosa.

Assicuratevi di passare presso il Ganesha Bookshop, considerata la migliore libreria di seconda mano di Bali, se non di tutta l’Indonesia.

03. Visita i musei e le gallerie d’arte di Ubud.

Museo Antonio Blanco, Ubud, Bali.
Museo Antonio Blanco, Ubud, Bali.

Ubud è conosciuta come il think-tank delle belle arti di Bali. Tutto è nato con la famiglia reale della città, che ha tradizionalmente patrocinato gli artisti. Lo stesso Re di Ubud co-fondò la Pitamaha Artists Cooperative nel 1936, che fu responsabile dell’ibridazione tra l’arte tradizionale balinese e l’arte occidentale (rappresentata dagli artisti espatriati Rudolph Bonnet e Walter Spies, due occidentali che si stabilirono a Ubud).

Puoi vedere lo sviluppo delle belle arti di Ubud attraverso la sua collezione di musei: il Blanco Renaissance Museum e il Museo Puri Lukisan, tra gli altri, presentano due visioni di arte balinese, il primo indica una prospettiva one-man, mentre quest’ultimo offre una panoramica della produzione artistica balinese del XX° secolo.

04. Percorri i sentieri tra le risaie di Ubud.

Risaie a Payangan, Ubud area, Bali, foto A. di Paolo
Risaie a Payangan, Ubud area, Bali, foto A. di Paolo

Ubud si è estesa ai piccoli villaggi circostanti, ma la crescita non ha rovinato l’ambiente naturale e unico dal carattere bucolico. Le risaie verdi coprono gran parte dell’area e possono essere facilmente raggiunte a piedi o in bicicletta.

I campi possono essere percorsi a piedi lungo un tortuoso sentiero che si sviluppa per chilometri attraverso piccoli villaggi con tetti di paglia. Troverete l’inizio di uno dei sentieri appena oltre il piccolo mercato fuori l’entrata “top” della Monkey forest.

Camminare in questi tranquilli campi al mattino per ascoltare i suoni che danno vita alle attività dei villaggi è qualcosa che non dimenticherai mai.

05. Goditi le Spa olistiche di Ubud.

Con decine di praticanti di medicina olistica che ora vivono nei dintorni di Ubud, non sorprende che siano stati aperti così tanti centri termali e di meditazione. In città è possibile trovare facilmente tutti i tipi di centri di massaggi orientali e occidentali, guaritori reiki, negozi di erboristeria e persino praticanti dell’agopuntura.

Il Bodywork Healing Center è stato il primo di questi luoghi e ha offerto cure naturali alla popolazione locale molto prima che Ubud fosse aggiunta alle mappe turistiche. Per un’esperienza di benessere più raffinata, dai un’occhiata llala Spa Alila presso la Alila Ubud a soli dieci minuti di auto dalla città.

06. Osserva le gru di Petulu.

Aironi di Petulu, Bali, Indonesia.
Gruppo di Aironi in Petulu, Bali, Indonesia.

Un fenomeno naturale si verifica ogni sera appena a nord di Ubud, nel villaggio di Petulu. Migliaia di aironi bianchi arrivano qui intorno alle 6.00 di sera e si preparano a dormire per la notte, prima di volare di nuovo al mattino (punto di osservazione da google map).

Gli uccelli hanno iniziato a venire qui dopo il massacro comunista nel 1965, ma nessuno è sicuro del perché continuino a tornare. La tradizione locale sostiene che queste sono le anime di coloro che sono stati uccisi. L’appuntamento di questi uccelli grandi e belli è uno spettacolo da non perdere.

07. Spettacolo di Danza Balinese.

Danza Balinese nel villaggio di Junjungan - Ubud - Bali.
Danza Balinese nel villaggio di Junjungan – Ubud – Bali.

Nessuna visita a Ubud è completa senza vedere almeno una performance di danza tradizionale balinese. Sebbene le performance siano pensate essenzialmente per il turista, questa è comunque una grande opportunità per vedere il Mahabharata e il Ramayana rappresentati attraverso i ballerini in sgargianti costumi tradizionali.

Il Palazzo Reale di Ubud è un luogo popolare che offre spettacoli serali e il Pura Dalem, ha spettacoli bisettimanali e danze con fuochi eseguite all’esterno.

08. I templi di Ubud.

Interno del Palazzo Reale di Ubud. foto A. Di Paolo
Interno del Palazzo Reale di Ubud. foto A. Di Paolo

Ubud e i villaggi nella zona circostante conservano infinite tipologie di bellissimi templi indù. La maggior parte dei templi sono a ingresso libero, oppure potete fare una piccola donazione. È richiesto un abbigliamento adeguato, anche se molti templi presteranno o affitteranno un sarong durante la vostra visita.

Il Pura Penataran Sasih, nella vicina Pejeng è un affascinante tempio che conserva il più grande tamburo di bronzo del mondo. Il tamburo dell’Età del Bronzo è conosciuto come la “Luna di Pejeng” e risale al 300 a.C.

Il Pura Besakih sulle pendici del Monte Agung è il tempio più sacro di Bali. Un percorso di 23 templi può essere esplorato in una gita da un giorno da Ubud.

09. Le Grotte dell’Elefante.

Grotta dell'Elefante, Ubud area, Bali.
Grotta dell’Elefante, Ubud area, Bali.

A soli 10 minuti a sud di Ubud si trova uno dei siti più sacri di Bali: Goa Gajah. Conosciuta altresì come la Grotta dell’Elefante, questo sito indù risale all’XI° secolo ed è stato inserito nella “tentative list” UNESCO di Patrimonio dell’Umanità.

Si ritiene che la grotta sia stata anticamente la dimora di alcuni sacerdoti indù e l’ingresso è inciso con figure minacciose che ne narrano le leggende. L’interno della grotta è buio e contiene alcune reliquie religiose. Il sito è ancora una ritualità religiosa praticata dalla gente del posto, quindi durante la visita è richiesto un abbigliamento adeguato.

10. La scalata del Monte Kintamani.

Kintamani, Monte Batur a Bali.
Kintamani, Monte Batur a Bali.

Sebbene tecnicamente un’ora a nord, molte persone che visitano Ubud vorranno fare almeno la gita di un giorno nella regione di Kintamani. Kintamani, nel nord di Bali, è sede del Monte Batur (google map) e alcuni dei migliori paesaggi di Bali. Il Monte Batur è un vulcano attivo che erutta a intervalli temporali costanti (un po’ come il nostro monte Etna)  e sorprende i visitatori con i bagliori delle lave.
Il più grande lago del cratere di Bali riempie parte della caldera del Monte Batur, mentre piccoli villaggi si affacciano sulla riva. la vista del Kintamani dal vicino villaggio di Penelokan vale l’escursione di un giorno da Ubud.
Per chi ha un sacco di energia, si può arrivare alla vetta del Monte Batur per godere di una bellissima alba. Le agenzie di viaggio intorno a Ubud, offrono un pacchetto escursione e una guida per il trekking di due ore sino alla cima del vulcano.

 

Lascia un commento

inviaggioconbuddha.org
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: