Luang Prabang: 10 cose da fare

Quando gli antichi re di Lan Xang fondarono la loro capitale Luang Prabang, pensarono che avrebbero fatto bingo. Situata all’incrocio di due fiumi (il Mekong e il Nam Khan), isolata dalle montagne circostanti e centrato su di una collina sacra (Phousi), Luang Prabang aveva tutte le caratteristiche per diventare una città che godesse di protezione sia terrena che divina.

La storia potrebbe non essere stata troppo gentile con i re Lan Xang e Lao nei secoli successivi, ma la capitale ha (in qualche modo) conservato la sua aura magica, come Kamar-Taj o Shangri-La.

La sua architettura franco-laotiana; i suoi templi aggraziati, le casette a schiera, l’accesso sul lato del Mekong alla campagna del Laos fanno di Luang Prabang un’importante attrazione turistica (confermata dallo status di Sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO ).

Per vedere il meglio di Luang Prabang, consulta questo elenco: questi punti di riferimento rappresentano le destinazioni imperdibili che dovresti visitare quando sarai nella capitale culturale del Laos.

01. Tak Bat – Cerimonia buddista del mattino.

Sin dalla sua fondazione, Luang Prabang, ha ospitato nei suoi templi piccole comunità di monaci buddisti.

Puoi osservarne la maggior parte emergere alle prime luci dell’alba: una fila silenziosa di ragazzi e uomini vestiti d’arancio, che portano in armonia le loro ciotole per ricevere cibo o denaro dai devoti che costeggiano la strada.

La cerimonia mattutina del tak bat adempie ai reciproci obblighi dei devoti buddisti e del sangha (la comunità monastica): aiutando i monaci a soddisfare i loro bisogni di base e, facendo donazioni, un buon buddista, guadagna meriti positivi affini ad una rinascita migliore (legge del Dharma).

Anche i non buddisti sono autorizzati a prendere posto nella coda delle donazioni, con i venditori che offrono riso colloso o altri cibi da deporre nelle ciotole per l’elemosina. Se invece preferisci solo guardare, ricorda di mantenere una distanza rispettosa – non toccare o ostacolare il monaco, né i devoti mentre eseguono questo rituale millenario.

02. Visita il Palazzo reale trasformato in Museo.

Il Museo Nazionale (posizione su Google Maps) era un tempo il Palazzo Reale, costruito tra il 1904 e il 1909, in mattoni e stucco. All’interno delle sue mura si trovano numerosi importanti manufatti religiosi e culturali; uno di essi spicca per importanza, il Buddha dorato di 50 kg noto come “Pra Bang” che ha dato il nome alla città (Luang Prabang significa “Città del Pra Bang“).

Dopo la scomparsa del Governatorato francese di Indocina, il governo comunista ha imprigionato ed esiliato l’ultimo della famiglia reale quando subentrarono al potere nel 1975, ma le autorità hanno saggiamente conservato i tesori reali al museo.

La sala del trono reale e le camere private sono state mantenute come erano e le insegne reali sono state esposte lungo i corridoi.

L’ingresso al museo costa 30.000 LAK ($ 3.76); la fotografia e le scarpe sono vietate all’interno.

03 Guarda il tramonto sul Mekong dal That Phousi

Il That Phousi (posizione su Google Maps) è una collina nel centro della città; la sua posizione centrale e l’altezza di 500 piedi offrono vedute spettacolari su Luang Prabang, sul fiume Nam Khan e sul Museo Nazionale.

La collina offriva più di una bella vista per i fondatori originali di Luang Prabang – la vedevano come un’area sacra simile al Monte Meru della mitologia buddista, e la usavano come punto centrale da cui irradia il resto di Luang Prabang.

I visitatori salgono i 328 gradini verso la cima di That Phousi e il tempio sulla sua sommità. Il tempio, noto come Wat Chom Si, fu costruito nel 1804, e il suo stupa dorato può essere visto da quasi tutti i punti di Luang Prabang.

L’ingresso al Wat Chom Si costa 20.000 LAK ($ 2,36) se sei straniero. Il Wat Chom Si è considerato dai laotiani come uno dei luoghi più sacri della città; se stai pianificando di salire a questo punto, dovrai vestirti e comportarti correttamente come si addice a un sacro tempio buddista .

04 Il Mercatino Notturno.

Oltre 300 venditori ambulanti che espongono artigianato, spezie, souvenir e cibo affollano il mercato notturno lungo Sisavangvong Road ( posizione su Google Maps ). Le loro merci sono relativamente cheap e possono essere ancora più economiche se fate ricorso alle vostre abilità di contrattazione.

I venditori provengono da tutta la provincia di Luang Prabang e offrono una quantità eccessivamente elevata di manufatti artigianali, dagli strumenti in alluminio riciclati dai resti delle bombe americane (non sto scherzando !), ai tessuti tinti indaco fabbricati dai tessitori Hmong, a borse realizzate con tessuti tradizionali. Cerca il sigillo Handmade in Luang Prabang per esserne assolutamente sicuro.

Anche se non stai comprando nulla, puoi avere un’idea della cultura locale semplicemente camminando tra le bancarelle e guardando gli affari svolgersi nel mercato notturno. Proprio come Luang Prabang, l’atmosfera nel mercato notturno è più rilassata; puoi guardarti intorno senza fretta tra le bancarelle.

Il mercato notturno è aperto ogni sera dalle 17:00 alle 22:00.

05 Goditi una crociera sul fiume Mekong fino alla grotta di Pak Ou

A circa due ore di barca da Luang Prabang si giunge ad una grotta sacra situata in cima a una scogliera affacciata sul fiume Mekong.

Più di 6000 immagini del Buddha allineano l’interno della Pak Ou Cave ( posizione su Google Maps ), ognuna delle quali è collocata da un fedele locale per scopi meritori. Le immagini del Buddha arrivano in tutte le dimensioni e forme, simili soltanto nella loro identità e funzione.

La pratica di collocare le immagini del Buddha nella grotta di Pak Ou è vecchia di secoli; le più recenti immagini del Buddha si accompagnano a quelle antiche, le differenze sono conferite dalla loro patina e dallo stato di usura. Molti abitanti del villaggio portano qui immagini del Buddha danneggiate o invecchiate per offrire un venerabile ritiro (cestinarle sarebbe un sacrilego per qualsiasi devoto buddista).

Verso Pak Ou Caves, in Crociera sul Mekong, Luang Prabang, foto A. Di Paolo.
Verso Pak Ou Caves, in Crociera sul Mekong, Luang Prabang, foto A. Di Paolo.

Le barche da trasporto si fanno la spola ogni mattina dal lungofiume di Luang Prabang alle grotte di Pak Ou, impiegando due ore per compiere il viaggio di 20 miglia.
Prima dell’ingresso vi verrà richiesto una fee di entrata di 20.000 LAK ($ 2,36).

06 Osserva gli artigiani la lavoro.

I Re potrebbero essersene scomparsi, ma i loro artigiani sono ancora qui. Luang Prabang mantiene la sua reputazione di capitale culturale laotiana grazie agli artigiani che lavorano ancora nei negozi del vecchio quartiere, producendo tessuti e oggetti artigianali su richiesta per il commercio turistico.

Alcuni dei prodotti più pregiati provengono da negozi come Ock Pop Tok ( sito web, posizione su Google Maps ), un’impresa sociale a conduzione femminile con un Living Crafts Center nel centro di Luang Prabang; e Passa Paa ( sito web , posizione su Google Maps ), uno shop center per l’artigianato tribale Hmong fatto a mano.

Per osservare la lavorazione della seta grezza, percorri due miglia a nord di Luang Prabang verso Ban Phanom , un villaggio dedito alla raffinata arte della tessitura dei tessuti tradizionali. Ban Phanom Village era il fornitore ufficiale di sete della famiglia reale Lao; gli affari abituali della città vanno avanti anche senza i re oggi. Molte delle loro merci si riversano nel mercato notturno.

07 Meditare nei Templi di Luang Prabang.

Più di 30 templi possono essere trovati nei dintorni di Luang Prabang, ognuno dei quali ospita una comunità di monaci buddisti e nasconde una storia che risale sino ai re Lan Xang. Rispetto ai templi della Thailandia o quelli in Myanmar , i templi di Lao tendono ad essere più semplici e a dimensione umana, ma compensano la mancanza di dimensioni con un meraviglioso eccesso di decorazione.

Se hai il tempo di visitare un solo tempio, scegli Wat Xieng Thong (posizione su Google Maps). Completato nel 1560 dal re Setthathirath, Wat Xieng Thong divenne nel tempo un venerato tempio reale sotto la diretta tutela dei Re Lao; infatti, i monarchi vennero spesso incoronati al suo interno. Il tempio è uno dei più belli del Laos, ed è decorato come si addice ad un sito reale: un tetto a tre strati in cima alla struttura, le porte dorate all’ingresso che mostrano le storie della vita movimentata del Buddha, e le pareti della Cappella Rossa adornate da mosaici .

La fee d’ingresso costa 20.000 LAK ($ 2,36). Il complesso è aperto ai visitatori dalle 8:00 alle 17:00 tutti i giorni.

08 Visita il primo e unico bufalo acquatico del Laos.

Un hobby trasformato in un business prospero, il Laos Buffalo Dairy (sito web , posizione su Google Maps) ospita i viaggiatori che vogliono vedere il bufalo indiano produrre prodotti lattiero-caseari.

Buffalo Dairy, Luang Prabang, Laos.
Buffalo Dairy, Luang Prabang, Laos.

Il caseificio è stato avviato dai proprietari di alloggi in pensione che si sono lamentati del prezzo elevato del formaggio di Luang Prabang; noleggiando bufali da agricoltori locali invece di acquistarli, il Laos Buffalo Dairy mantiene bassi i costi di produzione, diffondendo i benefici nella comunità locale.

Il passaparola si è diffuso, e ora i migliori hotel di Luang Prabang chiamano Laos Buffalo Dairy per colmare il deficit di prodotti caseari locali. L’elenco dei prodotti comprende mozzarella, ricotta, feta e yogurt, con alcuni altri formaggi in via di lavorazione (il latte di bufala è più grasso del latte di mucca, quindi ogni nuovo prodotto subisce un tortuoso processo per tentativi ed errori).

Le agenzie turistiche di Luang Prabang saranno felici di organizzarvi una visita al caseificio, dove potrete vedere il processo di produzione del formaggio, o conoscere il bufalo che lavora nella fattoria.

09 Le cascate di Kuang Si.

Un paesaggio scolpito nel calcare sembra più bello, come dimostrano magnificamente luoghi come El Nido delle Filippine e Ha Long Bay del Vietnam. Luang Prabang non fa eccezione, come dimostrano le Cascate di Kuang Si (posizione su Google Maps), una massiccia cascata che si riversa in diverse piscine panoramiche a gradoni nella parte inferiore.

Cascate di Kuang Si, Luang Prabang, Laos, foto di a. Di Paolo.
Cascate di Kuang Si, Luang Prabang, Laos, foto di a. Di Paolo.

Le pozze d’acqua turchese-acquamarina sembrano quasi ultraterrene e molto accoglienti anche per i nuotatori.

A circa 18 miglia a sud di Luang Prabang, le cascate di Kuang Si sono accessibili con tuk-tuk o con gli autobus che partono dalla mini-stazione Naluang, in città. Oltre alla cascata, i visitatori possono anche visitare un vicino rifugio per l’orsa del sole, che ospita gli orsi salvati dai praticanti di medicina tradizionale cinese.

10 Aperitivo sul Mekong.

Fai una pausa dalle escursioni sul lungofiume di Luang Prabang dove il Beerlao scorre liberamente come le acque del Mekong. Troverete un numero considerevole di bar e ristoranti che si affacciano sul Nam Khan o sul Mekong. Posso consigliare due posti in base all’esperienza personale, entrambi gestiti da boutique hotel dall’altra parte della strada.

La Belle Rive Terrace ( sito web , posizione su Google Maps ) propone un menu fusion di piatti laotiani-europei con grandi bottiglie ghiacciate di BeerLao. La stretta terrazza limita il numero di clienti in qualsiasi momento, offrendo un senso di privacy ed esclusività che è sempre più difficile trovare intorno a Luang Prabang.

Viewpoint Cafe del Mekong Riverview ( sito web , posizione su Google Maps ) si trova in un giardino sulla punta estrema della penisola di Luang Prabang, affacciato sul sito di un ponte stagionale in bambù presente durante i mesi secchi (i locali lasciano cadere il ponte durante la stagione dei monsoni, quindi lo ricostruiscono in seguito). Il lussureggiante giardino fa da sfondo ideale per la degustazione del tradizionale cibo Lao.

 

Lascia un commento

inviaggioconbuddha.org
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: