Laos
Meditazione e bellezza

Paese senza sbocchi sul mare, il Laos è una delle destinazioni più incantevoli dell’Asia. Paesaggi mozzafiato – si pensi a vette montuose avvolte dalla foschia, fiancheggiate da vallate coperte di giungla – combinati ad un’affascinante cultura buddista, rendono il Laos una destinazione eccellente per backpackers e viaggiatori indipendenti, mentre i turisti di lusso non resteranno delusi.

Il Laos comunista ha spalancato le sue porte al turismo nei primi anni ’90 e i decenni successivi hanno visto una crescita costante del numero di viaggiatori. Il paese sta cambiando rapidamente, ma restano molti itinerari inediti, pronti per essere esplorati dai pochi avventurosi disposti a rinunciare ai soliti lussi turistici. Coloro che vogliono provare un vero assaggio della vita rurale del sud-est asiatico saranno deliziati.

Sisaket Temple a Vientiane, Laos, foto A. Di Paolo
Sisaket Temple a Vientiane, Laos, foto A. Di Paolo

Da dove inizio?

I “must” assoluti Natura
Destinazioni popolari Quando andare
Destinazioni alternative Quanto tempo stare
Escursioni Quanto costerà

I “must” assoluti

Le persone citano direttamente Luang Prabang quando parlano degli hot-spots del Laos. Se è vero che le zone settentrionali del paese hanno più attrazioni di qualità, anche il lento ritmo di viaggio nel sud può essere molto accattivante. La maggior parte dei viaggiatori che attraverseranno il paese per la prima volta si recheranno prima nel Laos settentrionale, al secondo tour opteranno per il sud.

Lungofiume al tramonto, Luang Prabang, Laos, foto A. Di Paolo
Lungofiume al tramonto, Luang Prabang, Laos, foto A. Di Paolo

Luang Prabang: l’affascinante città di Luang Prabang, una volta capitale del Laos èancora considerata il suo cuore spirituale. Vi si respira l’aria di una opulenta fusione di architetture indocinesi e francese, templi buddisti theravada e una magica atmosfera.

Vang Vieng: meraviglia della natura, terra di zaini, party senza fine, 155 chilometri a nord di Vientiane sulla strada per Luang Prabang, è stata etichettata in molti modi. Il suggestivo paesaggio fluviale della piccola città fiancheggiata da un altissimo carsismo ha attirato i viaggiatori fin dall’inizio e rimane stupefacente nonostante abbia perso parte della sua attrattiva.

Vientiane: Per molti anni una sonnolenta capitale di uno stato di retroguardia. Insieme al resto del Laos si è lentamente aperta agli investimenti e al turismo stranieri, Vientiane ha subito enormi cambiamenti e continua ad espandersi. È una piccola a misura d’uomo con un fascino discreto, e nasconde ambizioni di crescita.

4000 isole: non siamo sicuri che nessuno abbia mai effettivamente contato queste isole appena sopra i confini meridionali del Laos, ma ce ne sono almeno tre che meritano la vostra attenzione: Don Khong , Don Dhet e Don Dhon .

Wat Xieng Thong, Luang Prabang, Laos, foto A. Di Paolo
Wat Xieng Thong, Luang Prabang, Laos, foto A. Di Paolo

Destinazioni popolari

Nong Kiaow: una piccola città sulle rive del fiume Nam Ou, Nong Kiaow vanta uno splendido scenario di imponenti montagne calcaree, pittoresche vedute sul fiume e i colori locali autentici.

Pakse: Anche se non è all’altezza dello splendore di Luang Prabang, Pakse ha un fascino indefinito, alcuni splendidi wat e due incantevoli fiumi, ottimi per godersi alcuni drink sui banchi del fiume e osservare il sole che si adagia dietro l’orizzonte.

Don Dhet: indicato da alcuni come la Khao San Road fluviale del Laos, Don Dhet è un classico centro per viaggiatori zaino in spalla, che conserva soltanto una piccola parte della scene goderecce che si svolgono sull’originale Khao San Road.

Luang Nam Tha: incastonato nel montuoso Laos settentrionale, solo un salto, un salto e un salto dal confine cinese, Luang Nam Tha è una base eccellente per il trekking e altre attività all’aria aperta, in particolare all’interno e intorno all’Area Nazionale Protetta di Nam Ha.

Phonsavan: la provincia di Xieng Khuang è il sito della misteriosa Piana delle Giare, le cui origini non sono chiare, incitando al dibattito internazionale. Il posto migliore per esplorare la pianura è Phonsavan.

Patuxay Monument, Vientiane, Laos, foto A. Di Paolo
Patuxay Monument, Vientiane, Laos, foto A. Di Paolo

Destinazioni alternative

Muang Ngoi: una città meravigliosa e assonnata, Muang Ngoi si merita il nostro voto come uno dei luoghi più accoglienti di tutto il Laos. É semplicemente così.

Champasak: Situato sulle rive del Mekong in una delle sue sezioni più ampie, Champasak è il tipo di città in cui è possibile rimanere per qualche giorno semplicemente leggendo un libro e ricaricandosi. È anche il punto di partenza per lo spettacolare Wat Phu.

Don Khong: la più grande isola nella zona di Si Phan Don. L’interno di Don Khong è quasi interamente dedicato alla coltivazione del riso e ad un’area boschiva montuosa, mentre quasi tutti gli alloggi sono stipati dentro e intorno alla città addormentata di Muang Khong, sulla costa orientale dell’isola. Approfitta di una pausa proprio qui.

Vieng Xai: Circa a un’ora di songthaew da Sam Neua è la città pulita e ordinata di Vieng Xai, incastonata tra bellissime montagne calcaree carsiche che emergono in modo drammatico dalle risaie. Durante la Guerra Segreta quest’area era la sede del comando per i membri più potenti del Pathet Lao; le grotte che hanno abitato sono la ragione principale per visitare Vieng Xai.

Tha Khaek: Attraverso il fiume Mekong, dalla città thailandese di Nakhon Phanom, incontrerai Tha Khaek, la città più grande e più turistica della provincia, e anche la base per il miglior circuito di scooter del paese.

Inizio pagina

Escursioni

Molti viaggi in Laos riguardano i loop in moto, circuiti che possono essere percorsi, più comunemente in scooter, ma anche in auto e bicicletta.

Il Tha Khaek Loop: un viaggio in moto di 500 chilometri che inizia e termina a Tha Khaek nel Laos meridionale, il Tha Khaek Loop (noto anche come il Konglor Loop o semplicemente il Loop) attraversa il paesaggio calcareo della provincia di Khammuan, villaggi remoti e molte grotte , di cui il clou è Konglor, una grotta lunga sette chilometri che ha un grande fiume che vi scorre nel mezzo.

Il Bolaven loop: una delle esperienze più gratificanti del Laos meridionale è un viaggio in moto sull’altopiano di Bolaven . Ospita numerose cascate, paesaggi meravigliosi, villaggi tribali e angoli inesplorati in abbondanza.

Il Pak Ou Loop: abbiamo studiato e creato un viaggio in moto di un’intera giornata che ti porta fuori dai sentieri battuti coprendo due attrazioni di Luang Prabang. Lo chiamiamo “il Pak Ou Loop” dal momento che il villaggio di Pak Ou segna il punto più lontano da Luang Prabang.

Il Chomphet Loop: appena un po’ oltre il fiume Mekong, dalla città, c’è Chomphet, con un percorso stradale di 23 chilometri che ti porterà attraverso la campagna, passando per piccoli villaggi, pittoresche risaie e montagne. È accidentato e collinoso con alcune sezioni molto ripide. L’esperienza sta nel fare un viaggio indietro nel tempo.

Il Vang Vieng Loop: la città di Vang Vieng può essere un pugno nell’occhio, ma richiede solo 10 minuti in bicicletta per uscire e ritrovarsi circondato da una realtà bucolica di risaie e contadini che lavorano come mille anni fa.

Veduta di Pakse, Laos.
Veduta di Pakse, Laos.

 

Natura

Con panorami mozzafiato e foreste pluviali lussureggianti, la bellezza naturale del Laos è uno dei motivi principali per cui molte persone visitano The Gibbon Experience, uno dei modi migliori per apprezzare questa bellezza.

Trekking nell’area protetta nazionale di Nam Ha: il trekking è il motivo per cui la maggior parte della gente viene a Luang Nam Tha, i proventi sostengono la comunità locale e  finanziano i progetti di conservazione della fauna selvatica e della foresta. La tua visita trasmette anche un messaggio ai villaggi sul valore della protezione ambientale.

Esplorando il Parco Nazionale Phou Khao Khouay: l Parco Nazionale Phou Khao Khouay, esteso, ma poco visitato, (il nome significa “Montagna del corno di bufalo”) presenta alcuni paesaggi meravigliosi e una vasta gamma di biodiversità. Sperimenta la densa giungla, così come le fresche e nebbiose foreste di pini, i fiumi e le cascate, tra cui notevole Tad Leuk e il Tad Xay – entrambi possono essere visitati in una escursione di un giorno da Vientiane .

Inizio pagina

Cosa fare

Pha That Luang, Vientiane, Laos, foto a. Di Paolo.
Pha That Luang, Vientiane, Laos, foto a. Di Paolo.

Kayaking in Vang Vieng: Ora che Vang Vieng attrae un diverso tipo di viaggiatore (il tipo che non è interessato allo sballo), il kayaking è diventato popolarissimo e i viaggi lungo il fiume, che vanno da un’ora a un giorno intero, sono offerti da diverse compagnie turistiche in città. Qualunque opzione tu scelga, l’attraversamento del fiume in barca è d’obbligo mentre si è a Vang Vieng.

Corsi di cucina e passeggiate gastronomiche: quando si parla di cibo e cibo, tutte le strade portano a Luang Prabang.

Buddha Park: più curioso che spettacolare – il che lo rende lo spettacolo insolito – si dice che un monaco canaglia abbia tentato di riconsolidare il buddismo e l’induismo in una forma di misticismo personale attraverso una prolifica collezione di sculture raffiguranti varie divinità e scene di entrambe le religioni. Oggi è conosciuto come Buddha Park.

Inizio pagina

Quando andare?

Il periodo più popolare per visitare il Laos è tra novembre e febbraio. C’è poca pioggia ma i fiumi sono alti e il clima non è troppo caldo. La stagione delle piogge del Laos va da maggio a ottobre. Aprile è afoso e può essere caratterizzato da smog a causa del ritorno degli agricoltori, che fertilizzano i terreni bruciandoli. Aprile introduce il capodanno laotiano, interessante da scoprire.

Inizio pagina

Quanto tempo stare?

Quanto tempo hai ?! Chi visita per la prima volta il Laos vuole assolutamente vedere Luang Prabang. In un viaggio fly-in, fly-out, bastano tre giorni, ma se aggiungi altre destinazioni avrai bisogno di almeno una settimana. Con due settimane potresti esplorare una regione del paese, sollevando la questione, a il nord o il sud? Nel complesso, per toccare tutte le basi principali in tutto il Laos , avresti davvero bisogno di minimo tre settimane.

Tieni presente che il Laos ha numerosi valichi di frontiera con i suoi vicini, quindi i visti ti permettono di attraversarlo mentre vai dalla Tailandia al Vietnam, per esempio. Come con la Cambogia, il Laos si adatta bene ai viaggi inter-regionali.

Se state pianificando un soggiorno più lungo, vale la pena di familiarizzare con le regole sui visti del Laos.

Powered by 12Go Asia system
Inizio pagina

Quanto costerà?

Il tuo budget dipenderà molto dal tuo stile di viaggio. Se sei a tuo agio in una sistemazione molto semplice, mangiando cibo da strada, non bevendo troppo alcol, viaggiando con mezzi di trasporto economici e allontanandoti dalle destinazioni turistiche (e quindi più costose), puoi comunque sopravvivere con circa US $ 15 al giorno-altro a Luang Prabang e forse un paio di dollari in meno se sei particolarmente frugale e viaggi in coppia.

La maggior parte dei viaggiatori indipendenti però tendono a spendere di più. Quella stanza con aria condizionata è allettante, così come la piscina e il WiFi, il latte e occasionalmente il VIP bus o il breve volo nazionale.

Tutto ciò cospirano spinge il tuo budget giornaliero a circa $ 20- $ 30.

Se ami il lusso, allora il Laos offre un rapporto qualità-prezzo – soprattutto negli alloggi, con offerte deliziose e piatti da gourmet a $ 50- $ 150.

Allo stesso modo, puoi anche spendere a oltre mille dollari al giorno per ambienti davvero lussuosi – pensa a ville con piscina privata e così via – volando dappertutto e cenando bene per tutto il tempo. Non possiamo parlare di questo personalmente però!

Inizio pagina

! A cosa fare attenzione !

Nonostante sia una delle nazioni più povere del mondo, il Laos è un paese molto sicuro in cui viaggiare. Il piccolo furto, in particolare la varietà di strappare e afferrare, è un po ‘un problema, ma solo nella capitale Vientiane. Le droghe sono prontamente disponibili in alcuni centri, in particolare Vang Vieng e Don Dhet.

Il crimine violento specificamente rivolto ai viaggiatori stranieri rimane raro, ma c’è. Usa il buon senso, resta vigile, se una situazione diventa scomoda, vai via o chiedi assistenza immediatamente.

In generale, non fidarti degli autisti di tuk-tuk che offrono servizi extra. Non cambiare i soldi con loro, non lasciare che ti portino con loro ottenere il visto presso una loro conoscenza, non lasciare i bagagli con loro e concorda sempre il prezzo prima di salire sul tuk-tuk.

! e ancora !

Il Laos ha delle persone meravigliosamente calde e ospitali. Eppure, come ovunque, potresti imbatterti in un predatore opportunista che cerca gli incauti o gli ingenui. Sii compassionevole, sii amichevole, sii sincero, ma ricorda dove sei.

Avere un’adeguata copertura assicurativa di viaggio è essenziale .

Attraversare il Laos on the road può essere interessante. Che tu stia viaggiando a piedi o in bicicletta, in moto o in auto, non guidare con preconcetti. Preparati a tutto!

Non aspettarti che le persone guidino ad una velocità paragonabile alla tua.

Non aspettarti che le persone guidino sul lato corretto della strada, non aspettarti che la gente attenda che tu torni fuori dalla loro strada, non aspettarti le persone usano luci o indicatori di direzione e non si aspettano che la gente presti attenzione a ciò che stai facendo o segnalando.

In particolare non meravigliarti se vedi una famiglia di sei persone + una TV in equilibrio sulla loro moto mentre stanno mandando sms.

Fondamentalmente la regola d’oro resta la stessa: se non faresti mai qualcosa di stupido nel tuo paese, perché farlo in Thailandia?